LegnanoToday

Mc-Carnaghi Villa Cortese, che trionfo: è meneghina la Coppa Italia 2011

Le ragazze di mister Abbondanza bissano il successo 2010 battendo Bergamo in finale per 3-1, conquistano la Coppa Italia 2011 e si aggiudicano un posto per la Champions

Il cielo di Catania è biancoblu. Esattamente come quello di Rimini un anno fa. Come solo le grandi squadre sanno fare, la MC-Carnaghi Villa Cortese si ripete e bissa il successo di un anno fa conseguito al 105 Stadium di Rimini. Una doppietta nell'albo d'oro non succedeva dal 2001 quando Reggio Calabria si aggiudicò la seconda Coppa Italia. Una partita che ha mantenuto le attese e che è stata un'autentica battaglia con Bergamo che inizia alla grande il primo parziale e la MC-Carnaghi che piazza la zampata vincente e chiude la partita sul 3-1. La vittoria apre le porte della Champions League 2012.

Starting six immutato per Marcello Abbondaza che, a meno di 24 ore dalla semifinale con Busto Arsizio, conferma Berg al palleggio con Aguero opposto, Anzanello e Calloni centrali, Cruz e Hodge schiacciatrici con Cardullo libero. Buona partenza di Bergamo nel primo set che tenta di piazzare un paio di fughe sull'8-5 e sull'11-8 sfruttando soprattutto un cambio palla che non ha la solita efficacia.
 
Villa Cortese deve lottare per mettere a terra i primi palloni, giocando quasi sempre due attacchi per ottenere il punto. Quando nella fase centrale del set Villa Cortese ritrova la correlazione muro difesa, l'azione di tutta la squadra di Abbondanza cresce e trova il primo vantaggio del set con un attacco di Megan Hodge (13-14). Le due squadre si equivalgono in attacco e lottano punto a punto fino alla fine. La MC-Carnaghi prova il contro break con un muro di Calloni che vale il +2 (18-20) ma Bergamo con Vasileva ricuce lo strappo. Nucu, la migliore di Bergamo in attacco, conquista due set point. Il primo lo annulla Aguero, ma il secondo arriva direttamente dal servizio di Piccinini.
 
La pronta risposta di Anzanello e compagne arriva nel secondo set. Dopo un avvio titubante che spinge Marcello Abbondanza a spendere il primo time out discrezionale sul 4-0 per Bergamo, la MC-Carnaghi Villa Cortese si aggrappa alla gara sfoderando una prestazione maiuscola in difesa. Aury Cruz è superlativa nel fondamentale, raccattando ogni pallone che sembra posarsi sul terreno di gioco. Palloni recuperati che diventano oro nelle mani di Lindsey Berg. Gli attaccanti di palla alta si fanno sentire, Hodge ed Aguero su tutte. Ottimo il parziale di Anzanello praticamente perfetta con il 100% in attacco e due muri punto. Proprio da un suo block vincente arriva la prima di 4 set point. Dopo una fast vincente di Nucu l'errore di Bergamo in battuta che consegna il parziale al Villa Cortese.
 
E' proprio una finale spettacolare quella a cui assistono i 5554 spettatori di Catania. Il terzo set conferma il grande livello di gioco delle due formazioni in campo. Lo chiude 23-25 il Villa Cortese con un attacco in diagonale di Cruz, in una finale che può definirsi la sua consacrazione nelle competizioni italiane. A far la differenza è soprattutto la capacità di Anzanello e compagne di non commettere errori gratuiti. Solo due i regali a Bergamo. Una continuità di gioco che nasconde il 10% in attacco di Hodge. A mettere i palloni ci pensa il fenomeno Tai Aguero che chiude il parziale con un impressionante 67% in attacco.
 
Bergamo prova a rientrare immediatamente in partita sfruttando le difese di Merlo e Bosetti ed i muri di Nucu e Piccinini (13-9)
Villa Cortese copiando Bergamo non esce dal set. Calloni ed Hodge spengono la luce alle avversarie ed è parità sul 13-13 con un attacco di Hodge. L'americana continua a riscattare il suo terzo set opaco e piazza l'ace del sorpasso sul 16-17. Da un errore di Bosetti arriva il doppio vantaggio di Villa Cortese che Aguero incrementa con un ace fortunato di Aguero su Vasileva (18-21). Cruz ed Hodge spingono sull'acceleratore, la prima in difesa la seconda in attacco. Da lei arriva l'attacco vincente che fa entrare Villa Cortese nella storia e la statunitense nell'albo d'oro della Coppa Italia come MVP.
 
 
NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO - MC-CARNAGHI VILLA CORTESE 1-3 (26-24; 21-25; 23-25;20-25)
 
NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Vasileva 6, Arrighetti 9, Ortolani 14, Piccinini 19, Nucu 19, Lo Bianco 1, Merlo (L). Bosetti L. 11,Fanzini 0, Signorile 0. N.E. Zambelli, Carrara. All. Mazzanti
 
MC-CARNAGHI VILLA CORTESE: Cruz 16, Calloni 11, Berg 0, Hodge 26, Anzanello 9, Aguero 15, Cardullo (L). Rondon 0, Negrini 0. N.E. Bosetti C. Jontes, Lanzini. All. Abbondanza
 
Note – Durata set: '27, '28, '29 '25, Durata totale 1h 49 minuti.
Norda Foppapedretti Bergamo: 10 muri, 3 ace, 8 battute sbagliate, 22 errori punto, ricezione 73%, 53 perf. %. attacco 44%
MC-Carnaghi Villa Cortese: 12 muri, 4 ace, 8 battute sbagliate, 13 errori punto , ricezione 82%, perf 59%; attacco 47%
ARBITRI: La Micela – Satanassi
SPETTATORI: 5554.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento