LegnanoToday

Colpi di fucile nel 'Bosco della droga' di Rescaldina, gambizzato un uomo: si indaga

È successo nel parco del Rugareto, tra Rescaldina e Cislago, nella giornata di martedì

Immagine repertorio

Un marocchino di 30 anni è stato "gambizzato" con un colpo di fucile nel bosco del Rugareto tra Rescaldina e Cislago (a cavallo tra le province di Milano e Varese) nella giornata di martedì 24 settembre. 

Tutto è accaduto poco prima delle 13, come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza. Il 30enne, ferito alla gamba destra, è stato soccorso dal personale del 118 in via Barbara Melzi a Rescaldina e accompagnato in codice giallo al pronto soccorso dell'ospedale di Legnano, le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni.

Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Legnano che tengono il massimo riserbo. L'uomo ha precedenti legati agli stupefacenti e sembra che gli investigatori stiamo indagando in quella direzione.

Omicidio a Rescaldina: trovato cadavere in un campo

Non è la prima volta che si spara nei boschi di Rescaldina. A gennaio 2019 un uomo, un 54enne senegalese, era stato ucciso a colpi di armi da fuoco. L'uomo, disoccupato, era noto alle forze dell'ordine per piccoli precedenti di droga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento