LegnanoToday

Caldaia non funzionante: mamma e le sue due figlie intossicate dal monossido di carbonio

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì 9 febbraio in via Magenta a San Vittore Olona

Immagine repertorio

Una donna di 46 anni e le sue due figlie di 25 e 15 anni sono rimaste lievemente intossicate dal monossido di carbonio nella notte tra mercoledì e giovedì nella loro abitazione di via Magenta a San Vittore Olona. 

Soccorse dai sanitari del 118 sono state accompagnate al pronto soccorso dell'ospedale di Castellanza (Varese). Le loro condizioni non destano particolari preoccupazioni. 

A causare l'esalazione una caldaia malfunzionante, secondo quanto riferito dai militari della compagnia di Legnano, intervenuti per i rilievi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solo pochi giorni fa si era verificato un incidente simile a Milano: alcuni bambini erano rimasti intossicati da un'esalazione di carbonio in una palestra di via Sismondi (zona Città Studi).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Esibizione Frecce Tricolori in Lombardia: video e immagini esibizione lunedì 25 maggio

  • Incidente in viale Monza, travolto e ucciso da un'auto mentre cammina sul marciapiede

Torna su
MilanoToday è in caricamento