LegnanoToday

Uomo preso a bottigliate in strada dopo una lite: trovato a terra con ferite a petto e braccio

La vittima è finita in ospedale a Legnano. Fermato l'aggressore: un marocchino di 36 anni

Foto repertorio

Avrebbe litigato in strada con un suo connazionale quasi senza motivo. Così, in un attimo, si sarebbe ritrovato a terra ferito e svenuto. 

Un uomo di quarantaquattro anni, cittadino marocchino, è stato aggredito e pestato sabato sera a Parabiago. A colpirlo, hanno accertato i carabinieri di Legnano, è stato un 36enne, anche lui marocchino, con precedenti. 

I due si sarebbero incrociati in via Sant'Antonio verso le 20 e avrebbero iniziato a discutere per ragioni che gli stessi militari hanno descritto come incredibilmente banali. Dopo la lite, il più giovane dei due avrebbe impugnato una bottiglia di vetro rotta e avrebbe colpito il rivale al petto e al braccio per poi fuggire. 

La vittima, trovata a terra e priva di sensi dai soccorritori, è finita all'ospedale di Legnano in codice giallo con una prognosi di otto giorno. L'aggressore, subito rintracciato dai carabinieri, è stato invece denunciato a piede libero per lesioni personali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento