LegnanoToday

Parabiago, il comandante dei carabinieri non risponde al gip

Massimo Gatto, arrestato mercoledì, si è avvalso della facoltà di non rispondere. E' accusato di violenza sessuale, concussione sessuale e perquisizione arbitraria

Si è avvalso della facoltà di non rispondere, davanti al gip di Milano Enrico Manzi, Massimo Gatto, il comandante dei carabinieri di Parabiago arrestato mercoledì per violenze sessuali ai danni di sette donne. Una di queste, dopo essere stata arrestata, avrebbe subito gli abusi nei locali della caserma.

Pesanti le accuse: violenza sessuale, concussione sessuale e perquisizione arbitraria. All'arresto di Gatto si è arrivati dopo che una ragazza polacca di 19 anni l'ha denunciato in seguito a molestie avvenute nella caserma tra il 15 e il 16 gennaio scorso, dov'era rinchiusa per un furto.

Tra il 2004 e il 2010 il militare avrebbe abusato di altre sei donne. In prescrizione eventuali simili reati nei confronti di altre quattro donne, negli anni '90.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento