LegnanoToday

Cade a scuola durante l’ora di educazione fisica e batte la testa: ragazzino gravissimo

Il ragazzino è caduto dopo aver accusato un malore. È in prognosi riservata in ospedale

Foto repertorio

Dramma lunedì mattina nella scuola media “Rapizzi” di Parabiago. Poco dopo mezzogiorno, mentre gli alunni si trovavano nella palestra per l’ora di educazione fisica, un ragazzino di tredici anni - di origini cinesi - è caduto al suolo e ha battuto violentemente la testa. 

Il tredicenne, come racconta Il Giorno, è stato subito soccorso da un’ambulanza e trasportato all’ospedale di Legnano in condizioni che non sembravano gravissime. 

Poco dopo, però, il quadro clinico è pesantemente peggiorato a causa - con ogni probabilità - di un’emorragia cerebrale post traumatica. A creare i danni peggiori, quindi, sarebbe stata la botta che la stessa vittima avrebbe dato dopo la caduta. 

“Era in piedi e a un tratto è svenuto, picchiando la testa – hanno raccontato i testimoni ai medici, come riferisce Il Giorno –. Ha perso conoscenza, ma solo per pochi istanti. Poi si è ripreso”.

Pochi minuti dopo, però, il giovane è stato colpito da un'emorragia e la situazione è precipitata, con i dottori che hanno disposto il trasferimento del tredicenne in rianimazione. 

La prognosi al momento è riservata e le condizioni vengono definite estremamente critiche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento