LegnanoToday

Parabiago: vicesindaco scopre laboratorio illegale

Il vicesindaco di Parabiago Raffaele Cucchi scopre un laboratorio illegale in un capannonne e allerta la polizia locale. 17 persone identificate, alcune dormivano lì

Il vicesindaco Raffaele Cucchi notando alcune persone che si affaccendavano a caricare bancali di legno su un furgone ha allertato la polizia locale.

Scoprendo così una vera e propria casa, con tanto di cucina, bagno e dormitorio, ma anche un laboratorio per il recupero del pellets di legno in locali da tempo dichiarati inagibili all'interno del capannone della ex-tintoria Tintotex di via Isonzo nella frazione Villastanza.

Il vicesindaco non è stato l'unico a notare uno strano viavai sospetto attorno al luogo, altri cittadini hanno fatto delle segnalazioni. Anche i Carabinieri di Parabiago sono intervenuti sul posto e hanno individuato 14 adulti e 3 minori romeni tutte in possesso di regolare documento d'identità.

Le forze dell'ordine intervenute assieme ai tecnici comunali stanno effettuando i controlli necessari e le persone hanno dovuto abbandonare i locali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, grosso incendio in Stazione Centrale: a fuoco un'area dove si rifugiano i clochard

  • Milano, la velina Giulia Calcaterra in ospedale: “Un batterio mi ha bucato il malleolo”. Le foto

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

  • Uomo vestito da Joker e con una pistola finta provoca il panico in metro a Milano: treni in tilt

Torna su
MilanoToday è in caricamento