LegnanoToday

Omicidio di Parabiago: la donna non parla con i carabinieri

Ieri ha strangolato il figlio di 4 anni con un cavo del caricabatterie. Marcella Sardani si rifiuta di parlare con gli inquirenti però: “E’ normale per questo tipo di cose” però fanno sapere i carabinieri. La donna è sotto osservazione per capire se è affetta da patologie psichiche

Marcella Sardeni, la donna 35enne che ieri ha strangolato il suo bimbo di 4 anni si è chiusa in un mutismo con i carabinieri. La madre accetta con cordialità i trattamenti e le cure che sta ricevendo all’ospedale psichiatrico di Legnano, dove è stata portata dopo l’omicidio, ma non parla.

Secondo i carabinieri, il suo mutismo “E' un fatto normale in questo genere di tragedie ci vuole tempo per tornare con la mente sull'accaduto”. La dinamica dell’omicidio è comunque abbastanza chiara agli inquirenti: il bambino giaceva strangolato nel letto e la donna si trovava in casa con lui.

Quello che rimane da chiarire è se il raptus della giovane madre fosse prevedibile. Dai primi rilievi e delle prime testimonianze raccolte sembra che la famiglia non avesse ne problemi economici ne di lavoro. Nell’ultimo periodo però, chi la conosceva aveva notato un repentino dimagrimento e una leggera tensione, anche se la donna non aveva mai accennato a nessuno di avere problemi.

All’ospedale psichiatrico stanno cercando di capire se oltre allo choc per il gesto di ieri, la donna possa avere qualche tipo di patologia psichica.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Esibizione Frecce Tricolori in Lombardia: video e immagini esibizione lunedì 25 maggio

  • Milano, i clienti non rispettano le norme anti Coronavirus: il pub decide di 'auto chiudersi'

Torna su
MilanoToday è in caricamento