LegnanoToday

Legnano, sgominata banda della coca: usava anche disabili come corrieri

Traffico internazionale di cocaina. Con questa accusa è stata sgominata una banda di malavitosi che operava a Milano e con ramificazioni in mezza Europa. Durate mesi le indagini delle GdF

Una base a Milano e poi ramificazioni in Olanda, Germania, Spagna, Portogallo e Irlanda. Professione: traffico internazionale di stupefacenti. Con questa accusa è stata sgominata una banda "della coca" da parte della Guardia di Finanza di Legnano. Le indagini che hanno inchiodato i colpevoli sono durate mesi e quella di ieri era l'ultima manche della battaglia.

L'operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, ha permesso di sequestrare complessivamente oltre 113 chilogrammi di cocaina, 4 autovetture, e circa 1 milione di euro in contanti, e di arrestare 14 persone per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e riciclaggio, denunciando contemporaneamente altre 86 persone.

La banda dei narcos, per lo più colombiani, boliviani, italiani e tunisini non esitava a sfruttare anche disabili come corrieri. Insospettabili viaggiatori che consentivano alla banda di trasferire ingenti quantitativi di cocaina. Adesso però l'importante canale di approvvigionamento di cocaina dal Sud America è stato neutralizzato. Lo riferisce una nota a margine dell'operazione delle Fiamme Gialle di Legnano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • Milano, mega incendio in una palazzina in via Della Torre: 50 evacuati, due bimbi in ospedale

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

Torna su
MilanoToday è in caricamento