LegnanoToday

Elton Novara presenta il suo ultimo lavoro: "Ma chi è lei?"

L'artista altomilanesino ha presentato il suo ultimo lavoro durante una serata al circolone di Legnano.

Elton novara durante la presentazione al Circolone di Legnano

Fine settimana di lavoro per il giovane Elton Novara, eclettico artista altomilanesino, che durante una serata al circolone di Legnano ha presentato il suo nuovo Ep intitolato: "Ma chi è lei?". Novara, durante la serata, ha suonato le cinque tracce inedite del suo Ep rotolandosi sul palco e ricevendo diversi apprezzamenti da parte del pubblico. Lo abbiamo intervistato.

Prima di tutto: chi è lei? Sono Elton Novara, viaggio nel tempo. Ho una chitarra rossa fiammante e mi piace mettere in musica certe cose che mi vengono in mente, ma mi piace ancora di più rotolarmi sul palco e buttarmi sul pubblico. Fondamentalmente, sono uno che gioca.

Quindi per te fare musica è un divertimento, sbaglio? In realtà il divertimento è l'unico modo che ho per riuscire a mettere in pubblico quelle che faccio. Per me la musica è una cosa molto personale e "difficile". Se non ridessi continuamente di me stesso non potrei mai salire su un palcoscenico, e non avrei mai pubblicato un Ep.

Come è nato "Ma chi è lei?" L'Ep  è stato pensato verso la fine dello scorso anno. La mia band ed io vincemmo un concorso il cui premio era la registrazione di un pezzo con il fonico/produttore Andrea De Bernardi. Il pezzo era 'Occhi blu', e sono rimasto estremamente soddisfatto dal modo di lavorare di Berni, ho trovato che tirasse fuori il massimo dalle mie 'canzoncine', ed ho pensato che fosse la persona migliore per produrre i pezzi che sono finiti nell'Ep. La tracklist è stata scelta utilizzando come criterio l'immediatezza e la 'radiofonicità' dei pezzi. Una scelta un po' di comodo, lo riconosco. Arriverà anche il momento dei lentoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È difficile fare musica a vent'anni? Secondo te il web un trampolino di lancio o una minaccia? Non è difficile fare musica a vent'anni, anzi; credo sia la decade migliore per farlo, perché sei a metà tra l'ignoranza e l'entusiasmo di quando suonavi a quindici anni e l'esperienza e competenza che (si spera) avrai a trentacinque. Il web è uno strumento fenomenale, lo adoro, tuttavia la sua iper-accessibilità crea il tipico effetto "collo di bottiglia", e talvolta c'è chi punta tutto sull'immediatezza di una foto o un video in HD da sparare su youtube, e poi fa musica agghiacciante, solo che nessuno lo sa perché a nessuno è venuta voglia di ascoltarla; vedi dieci milioni di fan sul feisbuc, e tanto ti basta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento