LegnanoToday

VIOLENZA SESSUALE Non accetta l’accordo matrimoniale, 31enne abusa di una donna

Si erano incontrati per discutere di un possibile matrimonio che regolarizzasse anche la posizione dell'uomo, muratore irregolare. Ma la donna, 43 anni, comasca, non ha accettato e lui le ha usato violenza

Una violenza sessuale come "punizione" per non aver accettato l'accordo matrimoniale. È quanto ha dovuto subire una donna comasca di 43 anni, disoccupata, da parte di un cittadino egiziano irregolare di 31 anni, professione muratore.

I due si conoscevano da tempo e si erano dati appuntamento a Legnano per discutere dei dettagli di un presunto matrimonio che avrebbe giovato all'uomo ai fini della regolarizzazione. In cambio lui avrebbe cercato per tutti e due una casa dove vivere. Ma la donna non ha accettato l'accordo e lui per tutta risposta l'ha violentata.

Con la scusa di dover prelevare del denaro ad un Bancomat l'ha fatta salire in macchina ma invece di dirigersi verso la banca ha imboccato la strada verso un bosco e qui ha abusato di lei. La donna però è riuscita a fuggire verso Pregnana Milanese e si è rivolta ai carabinieri di Legnano, raccontando l'accaduto.

I militari hanno arrestato l'uomo, sorpreso a dormire in auto sul luogo dell'abuso. L'egiziano è stato tradotto in carcere e dovrà rispondere di violenza sessuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento