LegnanoToday

Legnano, il vecchio ospedale diventa set cinematografico

I padiglioni dismessi del vecchio ospedale di Legnano, in via Candiani 2, si sono trasformati in un vero e proprio set cinematografico. In scena la star Erica Blanc, nel ruolo di una madre possessiva

cinemaI padiglioni dismessi del vecchio ospedale di Legnano, in via Candiani 2, si sono trasformati in un vero e proprio set cinematografico. “La visita” è il titolo del cortometraggio (nelle immagini) diretto da Marco Bolla, regista bustocco, per il saggio di fine anno dell’istituto cinematografico Michelangelo Antonioni di Busto Arsizio.

In 7-8 minuti si sviscera la storia di una madre possessiva, Erica Blanc, che incontra nella sala visite di un istituto psichiatrico il figlio, Davide Colavini, che ha perso l’uso della parola, il quale poi non farà più ritorno in reparto. Il padre è interpretato da Boris Makkaresco e il regista è aiutato da Valentina Di Iorio. Un finale “sospeso”, aperto a tutti quelli che a luglio lo vedranno. È il primo cortometraggio del regista con una troupe strutturata. “Ho scelto la pellicola, super 16, perché essa dà il sapore cinematografico diversamente dal digitale con cui ho girati gli altri 9 corto metraggi.

"La pellicola è più complessa comporta una gestione e l’uso di professionisti”, dichiara il regista Marco Bolla, i cui miti sono Michelangelo Antonioni e il francese Francois Trauffaut, regista di 400 colpi. La scelta di girare nel vecchio ospedale di Legnano è nata da una cena dell’Istituto Antonioni e poi i padiglioni dismessi si sono rivelati il set ideale perché non interferiscono con la “routine” ospedaliera. Erica Blanc, grande attrice italiana degli anni ‘60, dichiara di aver accettato la parte prima ancora di leggere il copione perché “ho un debole per i giovani che hanno entusiasmo e che fanno fatica. I ragazzi dell’accademia sono una risorsa fondamentale. Il futuro non lo vedo in salita e mi chiedo perché non dare spazio ai giovani. Rai2, per esempio, potrebbe dar loro spazio, ma trasmette sempre la “signora in giallo” da anni”. Poi il suo pensiero va all’inizio della carriera: “Io non volevo fare l’attrice, ma ho iniziato per sbarcare il lunario, all’epoca ero sposata. Ho avuto fortuna, sono stati colpiti dal mio sguardo dai miei occhi”. E proprio questi occhi blu, che scherzosamente svela di non aver fatto lifting, si rivolgono con speranza ai giovani che vogliono fare il suo mestiere: non demordete. Erica Blanc, 69 anni, sarà il prossimo gennaio a teatro Manzoni di Milano assieme ad Isabella Ragonese con l’opera “la commedia di Orlando” di Virginia Woolf

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

  • Attimi di apprensione da Ikea: "Scatta allarme di evacuazione e fanno uscire tutti dallo store"

Torna su
MilanoToday è in caricamento