LegnanoToday

Madre e figlio restano intrappolati all'interno del cimitero di Legnano: salvati dal custode

I due hanno cercato di lanciare l'allarme ma il campanello di sicurezza era rotto. Il fatto

Il cimitero di Legnano (foto Wikipedia)

Due persone sono rimaste chiuse all'interno del cimitero di Legnano. È successo nel pomeriggio di sabato 15 febbraio nel camposanto di Corso Magenta, protagonisti del fatto un uomo che stava accompagnando la madre disabile a far visita alla tomba del rispettivo padre e marito.

Tutto è accaduto un attimo dopo le 17: appena madre e figlio si sono presentati al cancello di ingresso lo hanno trovato sbarrato. Nessun problema, se non fosse che il campanello di emergenza era rotto. E così un semplice disguido si è trasformato in una vera emergenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo ha richiamato l'attenzione di un passante  che ha cercato di avvertire la polizia locale ma è stato il custode del cimitero a liberarli, accortosi quasi per caso della coppia. Un incidente che potrebbe ripetersi almeno fino a quando il campanello all'ingresso non verrà riparato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento