LegnanoToday

Aveva voglia di fumare, fa un falò in ospedale

Un giovane paziente di psichiatria dell'Ospedale di Legnano questa mattina ha pensato di fare un falò per fumare. Spaventato è scappato, ma subito ritrovato dalla polizia

Verso le 6.50 di questa mattina un giovane paziente ricoverato nel reparto di psichiatria dell'ospedale Nuovo di Legnano aveva voglia di fumarsi una sigaretta, senza però rimanere nella saletta dei fumatori.

Decise di dar fuoco a della carta igienica, accesa con l'accendino della saletta, e nel tragitto fino alla sua stanza il falò generato era diventato ingestibile e, spaventandosi, lo ha gettato nell'armadietto.

Quando i vestiti hanno preso fuoco, ha preso la decisione, che è risultata la più corretta, di gettarli sul letto. Corretta perchè sia il materasso sia le lenzuola sono ignifughe, quindi il piccolo incendio è rimasto circoscritto. Subito sono intervenute tre infermiere che hanno spento il fuoco e hanno spostato tutti i pazienti, anche il compagno di stanza del giovane, che non ha risportato alcune ferite, in una zona sicura.

"Le condizioni di sicurezza dell'ospedale sono eccezionali, e ogni anno il personale partecipa a corsi di preparazione alle emergenze allo scopo di poter prontamente intervenire", spiega il direttore sanitario Massimo Lombardo. Il giovane spaventato è scappato verso le campagne vicine all'ospedale, ma è stato recuperato da una volante della polizia, avvisata della vicenda.

Sta bene, non ha riportato ustioni. Anche le infermiere, a cui sono stati fatti immediatamente dei controlli, non sono state intossicate. Ancora una volta gli uomini del vicequestore Antonio D'Urso, assieme alla collaborazione con l'azienda ospedaliera, hanno portato a lieto fine una vicenda che ha del curioso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento