LegnanoToday

Assaltano camion "Bartolini", tre arresti

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Legnano hanno arrestato tre rapinatori di un tir

Trovato nel camion un disturbatore di frequenze dei localizzatori

“Tu adesso stai zitto e vieni con noi”. Questa la lapidaria frase che tre rapinatori hanno rivolto a un' autista del camion della ditta "Bartolini", carico della merce per lo più abbigliamento, che nel pomeriggio di sabato, 31 marzo, hanno assaltato.

Il conducente era fermo al semaforo di via Gramsci a Cerro Maggiore quando si è visto minacciato, con tanto di pistola puntata, e a cui è stato intimato di aprire il portellone del camion. Con un gesto repentino la vittima è riuscito a divincolarsi e scappare e, alla guida, si è messo uno dei tre rapinatori, preceduto dagli altri due a bordo della macchina che serviva da staffetta.

La vittima ha potuto dare l’allarme alla centrale operativa ai carabinieri e subito sono scattate le ricerche del mezzo. Gli agenti del nucleo radiomobile di Legnano l’hanno intercettato a Pogliano Milanese in direzione Milano e hanno dovuto tagliargli la strada per riuscire finalmente a bloccarlo e a fermare l’autista, L.D., un napoletano 40enne, pregiudicato, nullafacente.

A bordo vi era anche una valigetta sospetta, in seguito risultato essere un disturbatore di frequenze, che serviva a disturbare le frequenze dei localizzatori satellitari e a rendere inutilizzabili i telefoni cellulari nel raggio di azione del camion.

Tramite degli accertamenti si è scoperto che l’uomo fermato alloggiava in un affittacamere di Rozzano, dove è stata eseguito un irruzione da parte dei militari. All’interno sono stati pizzicati i due complici, entrambi 50enni napoletani, A.M. e P.D., che non sapevano dare una spiegazione della loro presenza all’interno della stanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perquisizione al locale ha permesso di trovare un caricabatteria compatibile con la valigetta contenente il disturbatore di frequenze, dei biglietti ferroviari di andata e ritorno da Napoli a Milano, molti arnesi per lo scasso e diversi telefoni cellulari, tutto sequestrato. Si sospetta che i tre siano autori di altri colpi simili eseguiti nella zona ed in questa direzione proseguono le indagini.  I tre malviventi sono quindi stati arrestati e tradotti presso il carcere “San Vittore” di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento