LegnanoToday

Cantalupo cerca di tornare alla normalità: riaperte le scuole

Nella mattinata di lunedì i bambini della scuola dell'infanzia e della primaria sono tornati tra i banchi. Resta la ferita, l'amministrazione: «Stop ai mezzi pesanti»

Pompieri sul luogo dell'esplosione

Si cerca di tornare alla normalità a Cantalupo, frazione di Cerro Maggiore dove lo scorso mercoledì è esplosa un’abitazione a causa di una fuga di gas. Nella mattinata di lunedì sono state riaperte sia la scuola dell'infanzia che la scuola primaria, chiuse da giovedì a causa dell'interruzione della fornitura di metano.

La ferita è ancora aperta. L’area attorno a via Manara, dove è esplosa la casa di Virginia Bollati, la vittima della tragedia, è ancora sotto sequestro. Non solo: l’amministrazione comunale, come misura precauzionale, ha vietato la circolazione dei mezzi pesanti nella frazione. «Gli autotrasportatori — si legge in una nota diffusa dal comune — sono invitati ad invidiare percorsi alternativi». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento