LegnanoToday

Cerro Maggiore, pizzicati due spacciatori

Due fratelli spacciatori di Cerro Maggiore sono finiti dietro le sbarre. I pusher sono stati beccati mentre spacciavano quattro grammi di marijuana

I due sono stati beccati dai carabinieri

Gestivano un piccolo giro di spaccio e sono finiti dietro le sbarre. È la storia di due fratelli di Cerro Maggiore, operai e pregiudicati rispettivamente di 25 e 26 anni, pizzicati dai carabinieri nella serata di martedì.

I due sono stati beccati a bordo di un'autovettura a Cerro Maggiore mentre cedevano, ad un 45enne del luogo, quattro grammi di marijuana. La sucessiva perquisizione domiciliare ha permesso ai militari dell'Arma di ritrovare cinque grammi di marijuana, uno di cocaina oltre a millecinquecento euro in contanti e numeroso materiale per il confezionamento delle dosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i due spacciatori sono scattate le manette e nelle prossime ore saranno giudicati con rito direttissimo presso la procura di Milano. Il 45enne cerrese sorpreso ad acquistare sostanze stupefacenti, invece, è stato denunciato alla prefettura come consumatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento