LegnanoToday

L'assilla con 100 chiamate al giorno: arrestato per stalking

Un 32enne - non rassegnato alla fine di una storia - assillava con veemenza una 30enne di Cerro Maggiore. Sms, minacce, appostamenti, più di 100 chiamate al giorno: arrestato

Lo stalker non dava pace alla ragazza

I carabinieri della stazione carabinieri di Cerro Maggiore hanno arrestato un uomo per il reato di stalking. Una giovane donna  30enne, di Cerro, si è infatti presentata in caserma, nei giorni scorsi, dicendo che nel mese di settembre del 2011, aveva deciso di interrompere la sua relazione sentimentale, durata due anni, con un ragazzo 32enne di Cerro. Lui però non voleva accettare questa separazione e da allora aveva cominciato ad assillarla con più di cento chiamate al giorno sul suo telefono, sms di minacce, appostamenti sotto casa, inseguimenti continui, addirittura simulando un suicidio con il gas.

Circa 10 giorni fa la situazione si è aggravata. Infatti la ragazza ha riferito ai carabinieri che ben due volte era stata aggredita anche fisicamente con dei pugni, ma che non aveva avuto il coraggio di denunciarlo per un senso di vergogna, ma dopo le ultime aggressioni ha finalmente trovato il coraggio. Infatti ormai se lo trovava ovunque, una volta addirittura, travisato, si è aggrappato al cofano della macchina per impedirle di fuggire, un’altra volta l’ha seguita fino al parcheggio di un ipermercato, dove lei è riuscita a scappare e a far perdere le proprie tracce, un’altra volta ancora le ha strappato di mano il telefonino e le ha rubato la scheda sim.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ultimo episodio risale a giovedì, quando si è appostato fuori dal negozio di alimentari dove lei lavora, a Cerro, e ha cominciato a fissarla con insistenza dalla vetrina. A quel punto lei ha chiamato i carabinieri che, arrivati in pochi minuti, conoscendo la situazione, hanno trovato l’uomo appostato e gli hanno chiesto il motivo della sua presenza. Lui ha risposto agitato e nervoso che era lì per delle operazioni in banca, avendo il suo conto nella banca vicina. Ma in banca lui non risulta aver alcun conto e, perquisito, è stato trovato in possesso di una dose di cocaina. L’uomo è stato quindi arrestato per il reato di stalking e verrà processato con rito direttissimo presso la Procura di Milano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento