LegnanoToday

Rapina tre transessuali con un complice e poi si schianta: arrestato un uomo di 36 anni

Nei guai un 36enne di Busto Garolfo, arrestato dai carabinieri con l'accusa di rapina

Immagine repertorio

Rapina. È l'accusa a cui deve rispondere un uomo di 36 anni di Busto Garolfo arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri della compagnia di Legnano. L'uomo, con precedenti per lesioni e minacce, avrebbe rapinato tre transessuali ad Arluno.

Il primo tassello di questa intricata storia viene consegnato agli uomini del radiomobile di Legnano, chiamati ad intervenire per una lite in strada a Busto Garolfo. Al loro arrivo i militari trovano un uomo, l’attuale arrestato, che riferisce in maniera sconnessa di aver subito una rapina della propria autovettura. L’auto viene però stranamente rinvenuta incidentata a poche centinaia di metri di distanza. Alle forze dell'ordine viene il sospetto che la denuncia possa essere un maldestro tentativo di coprire un grave incidente. All’interno dell’autovettura vengono trovate tre borse, di cui una contenente copia di un passaporto di un cittadino sudamericano. Dai controlli effettuati dalle forze di polizia, i carabinieri riescono a risalire ad un controllo effettuato dai militari di Arluno nei confronti di quest’ultimo. Lo scambio di informazioni consente di arrivare al rintraccio della persona che risulterà essere un transessuale che frequentava quella parte di territorio. Dopo alcuni giorni di ricerca la persona sudamericana viene rintracciata. Qui si apre un nuovo scenario. Alla notizia che la sua borsa era stata ritrovata i militari scoprono che proprio la notte dell’intervento della pattuglia Radiomobile a Busto Garolfo, poco prima, a Arluno, tre transessuali erano state rapinate da due uomini di cui uno corrispondente alla descrizione del proprietario dell’autovettura.

Una denuncia che non sarebbe mai stata presentata, sia per l’ambiguità del mondo in cui era maturata, sia per la paura di un ripetersi di gesto violento, sia perché gli stessi odierni denuncianti erano, due dei tre, irregolari sul territorio italiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari della stazione di Arluno hanno indagato acquisendo informazioni sul presunto rapinatore e successivamente hanno fatto scattare le manette. "Le indagini — si legge in una nota dell'Arma — continuano tutt’ora, sì perché sono due le persone che si sarebbero rese responsabili delle rapine, minacciando e ferendo i tre sudamericani con un coltello ed una mazza in ferro. Per ora l’uomo è ristretto ai domiciliari, in attesa del processo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

  • Bonus bici valido a Milano, l'elenco dei Comuni: ecco come richiederlo

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: 29 morti e 84 nuovi casi ma pochi tamponi

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento